Polo del ‘900, al via un autunno ricco di iniziative – Intervista al direttore Alessandro Bollo


Sarà un autunno ricco di iniziative per il Polo del ‘900 e i suoi 26 enti partner. Ne abbiamo parlato con il direttore della Fondazione Polo del ‘900 Alessandro Bollo.

Partendo dagli eventi già in corso, la settima edizione di Biennale Democrazia, in programma a Torino fino al 10 ottobre, vede il Polo del ‘900 ospitarne parte del palinsesto.

In particolare, oggi, 7 ottobre, appuntamento con Don Ciotti al Mausoleo della Bela Rosin nell’ambito del progetto Dirittibus, iniziativa a cura del Museo della Resistenza.

“Abbiamo coinvolto altre città nell’ambito di Biennale: Milano, Bologna, Roma e Favara – commenta Bollo – Ci sarà inoltre la scuola Prime Minister con i ragazzi e le ragazze che discuteranno di politica. Sabato 9 ottobre avremo la possibilità di ragionare con i ragazzi sul tema dell’Unione Europea nell’ambito del progetto NextGenU della Compagnia di Sanpaolo”.

E poi, dopo Biennale, ci saranno le attività del Salone del Libro: il Polo ospiterà attività ed eventi “off”, presentazioni di libri e non solo.

Tra gli altri appuntamenti, continua fino al 24 ottobre la mostra sui cinquant’anni del Fuori!, il primo movimento di lotta per i diritti delle persone omosessuali nato a Torino. La mostra è gratuita ed è visitabile negli spazi del Polo del ‘900 e del Museo Diffuso della Resistenza.

“Continueranno anche le tante iniziative e progetti integrati dei nostri enti. – prosegue Bollo – Parleremo di sport nell’ambito del progetto Sfide sconfinate. Organizzeremo un grande convegno insieme all’Università nel quale affronteremo i tanti temi del rapporto tra sport e la società, la politica e l’economia”.

E poi il progetto corale G20 Global Games: “Con questa iniziativa parleremo anche di dimensione internazionale. Avremo come obiettivo raccontare che cos’è il G20, perché è importante nella società in cui viviamo e soprattutto spiegare gli esiti del G20 che si tiene a fine ottobre a direzione italiana”.

Leave a Reply