8 Gallery basket court 1180

Salone Ginevra 2019: dalla Alfa Romeo Tonale alla Ferrari F8 Tributo

Posted On 06 Mar 2019

Il Salone di Ginevra 2019 prevede grandi novità. Dal 7 al 17 marzo si potranno ammirare tutti i modelli delle più famose case automobilistiche. In linea con quanto sta avvenendo negli ultimi tempi però, non mancano alcune assenze di peso, come quelle di Ford, Jaguar, Land Rover e Volvo. La tendenza generale del Salone per quest’anno è puntare tutto sull’ibrido/elettrico. Vediamo in particolare le novità di FCA e Ferrari.

Tra le più attese c’è di sicuro l’Alfa Romeo, che presenta il concept del crossover compatto Tonale, che sarà disponibile anche in versione ibrida plug-in. Il modello andrà a colmare l’assenza di un SUV compatto nella gamma del biscione, segmento che in generale presenta un buon numero di vendite. Sarà prodotto in Italia, nello stabilimento di Pomigliano. Ci saranno anche Giulia e Stelvio, presentate in edizione limitata a 10 esemplari Alfa Romeo Racing, oltre alla Giulietta versione 2019.

Novità anche per Fiat, che festeggia i suoi 120 anni di storia con le versioni 120th. Saranno disponibili per 500, 500L e 500X. In più ci sarà la “centoventi”, prototipo che anticipa la nuova Panda. Sarà caratterizzata dalle moltissime opzioni di personalizzazione, a partire dalla possibilità di averla elettrica.

Grande risonanza mediatica ha anche la Ferrari, con la sua F8 Tributo. Sostituirà la 488 GTB e il suo V8 è in grado di sviluppare ben 720 CV. Tra le novità anche l’annuncio di un modello ibrido da maggio di quest’anno e di un SUV. Quest’ultimo, che con molta probabilità verrà denominato “Purosangue”, sarà disponibile dal 2022.

Novità “elettriche” anche per Jeep, che presenta Renegade e Compass in tecnologia ibrida plug-in. Le batterie potranno quindi essere ricaricate sia attraverso il motore, sia mediante un cavo di ricarica esterno.

Non mancheranno anche novità per Abarth, che torna con la leggendaria denominazione “esseesse”, che sarà presente sulla 595, spinta dal solito 1.4 turbo a benzina, questa volta in versione 180 CV. La 124 invece, ci sarà in versione rally tribute: solo 124 esemplari, che omaggiano la storica versione da rally.

Nessun cambio di rotta annunciato invece per Lancia. L’AD di FCA Mike Manley ha confermato che il marchio continuerà ad essere venduto solo in Italia, ma non ha preannunciato possibili piani di rilancio.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento