Serie A e classifica in epoca Coronavirus, che ne sarà del Toro?

Home Sport Calcio Serie A e classifica in epoca Coronavirus, che ne sarà del Toro?

Come molti affermano in questo momento di emergenza Coronavirus ci sono questioni molto più importanti dello sport e del calcio. Posizione condivisibile se non fosse che comunque tutte le questioni necessitano di una risoluzione, soprattutto nel mondo del calcio, ambiente nel quale è circolano tanti soldi, seguito da milioni di appassionati.

Avevamo lasciato il campionato con il Toro in caduta libera, passato in alcune giornate dalla lotta per l’Europa League alla lotta per non retrocedere, dopo un cambio in panchina che aveva portato Longo a prendere il posto di Mazzarri.

Come è prevedibile e già annunciato dal premier Conte le disposizioni anti Coronavirus potrebbero essere prolungate quindi ancora tutto è incerto.

Per lo sport, dopo una prima fase di buio pesto, si è espresso Spadafora: secondo il Ministro dello Sport, la serie A potrebbe riprendere il 3 maggio. Una data che rimane comunque soltanto ipotetica, considerando che la situazione è in continua evoluzione.

Che cosa ne sarà dunque del Toro? Valutiamo alcune ipotesi.

Il campionato di serie A ripartirà

Nel caso indicato da Spadafora di una ripartenza della serie A a inizio maggio, seppur con tutti gli accorgimenti del caso, come la possibilità di giocare tutte le partite a porte chiuse fino all’ultima giornata, il campionato terminerebbe secondo le solite modalità.

Per il Toro quindi non cambierebbe molto nei metodi per ottenere la salvezza: tornare a vincere per uscire dalle zone basse della classifica.

Questa potrebbe essere l’ipotesi migliore, che non creerebbe troppe discussioni ma che avrebbe comunque ripercussioni sull’organizzazione complessiva anche del prossimo campionato: l’inizio della stagione calcistica è fissato convenzionalmente per il 1 luglio di ogni anno. In questa data apre il calciomercato estivo e tutti i contratti prevedono una scadenza al 30 giugno. Lo stesso discorso vale per i prestiti. Il risultato potrebbe essere uno slittamento della programmazione.

Improvvisare play-off e play-out

L’ipotesi più dolorosa, alla quale si è accennato, ma probabilmente quella che tutte le parti in causa vorrebbero evitare, è quella di fermare il campionato e risolvere le questioni Scudetto e retrocessione istituendo play-off e play-out come accade in serie A. Difficile dire come sarebbero individuate le squadre coinvolte, ma il Toro potrebbe ritrovarsi molto probabilmente tra quelle per i play-out.

Stando alle parole di Spadafora questa idea può essere messa da parte ma nulla è da escludere.

Chiudere il campionato “congelandolo”

Un’altra delle ipotesi sulle quali si è ragionato è di non riprendere il campionato e “congelarlo” senza assegnare lo Scudetto e bloccando anche promozioni e retrocessioni. Questa soluzione andrebbe bene al club di Urbano Cairo che chiuderebbe il campionato con la salvezza, anche se non in una posizione di classifica da ricordare.

Leave a Reply