ContemporaryArt 1180×45

Tari: lunedì 30 scadenza seconda rata. Info agevolazioni

Home Attualità Tari: lunedì 30 scadenza seconda rata. Info agevolazioni

raccolta-rifiuti-300x200 Tari: lunedì 30 scadenza seconda rata. Info agevolazioniUltime ore per pagare la seconda rata della Tari, la tassa sulla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Il termine è lunedì 30 giugno.

Il pagamento può essere effettuato in qualunque sportello bancario, postale e per via telematica, utilizzando i modelli F24 precompilati e allegati alla lettera di avviso spedita il mese scorso ai torinesi.

Per chiarimenti si può telefonare al call center comunale, al numero 011.4424853, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13, mentre per informazioni sulla situazione dei pagamenti ci si può invece rivolgere al call center di Soris (848.800.141 se si chiama da rete fissa o +390731258471 se si telefona da cellulare o dall’estero) attivo dal lunedì al venerdì con orario 8-20 e il sabato e i prefestivi dalle 8 alle 14.

Per le famiglie che si trovano in una situazione di disagio economico per il pagamento della Tari sono previste 3 fasce Isee (Indicatore della situazione economica equivalente).

Da 0 a 13.000 Euro la riduzione del pagamento è del 50%; da 13.001 a 17.000 il tributo sarà sgravato del 35% e dai 17.001 ai 24.000 Euro l’importo sarà ridotto del 25%. Gli interessati potranno presentare, tramite i Caf convenzionati con il Comune, la dichiarazione sostitutiva unica annuale.

Inoltre per le situazioni di difficoltà (crisi o carenza di lavoro perdurante o verificatasi nell’anno in corso) non rilevabili dal calcolo Isee, sono stabilite le seguenti condizioni di svantaggio lavorativo:
1.Cassa integrazione a zero ore per almeno 12 settimane (anche non continuative).
2.Iscrizione nelle liste di disoccupazione da almeno 3 mesi.
3.Sospensione dal lavoro per almeno 90 giorni lavorativi.
4.Iscrizione nelle liste di mobilità da almeno 3 mesi.
Lo sgravio viene concesso, su richiesta documentata, da presentare entro il 31 dicembre 2014, sempre sulla base Isee calcolata sul reddito 2013 (che non superi comunque i 24.000 Euro e il limite massimo della riduzione: 50% del tributo).

Leave a Reply