ContemporaryArt 1180×45

Torino, Unione Industriale e Segreterie sindacali donano 60mila euro agli ospedali


Per dare un sostegno concreto al comparto della sanità che si trova in una difficile situazione di emergenza, a causa della diffusione dell’epidemia di patologie causate dal covid-19, l’Unione Industriale di Torino e le Segreterie sindacali torinesi di CGIL CISL UIL hanno donato congiuntamente 60.000 euro agli Ospedali dell’Area Metropolitana di Torino, tramite la Regione Piemonte per sostenere le strutture pubbliche del servizio sanitario ed acquistare dispositivi di protezione per medici e infermieri, ventilatori polmonari o altre apparecchiature di cui necessitano le strutture ospedaliere.

I fondi sono stati reperiti dal conto che le associazioni hanno costituito in occasione di precedenti calamità naturali e sono destinati periodicamente all’aiuto di strutture di interesse comune colpite da catastrofi per le quali si ritenga di intervenire a sostenerle anche economicamente.

“In questa situazione di grave emergenza – chiarisce Massimo Richetti, Responsabile Relazioni Sindacali dell’Unione Industriale di Torino – insieme alle Segreterie sindacali torinesi di CGIL CISL UIL, abbiamo voluto dare un segno concreto di vicinanza alla nostra Città, attraverso la donazione di 60mila euro agli Ospedali della nostra area metropolitana.  In momenti drammatici come quello che siamo vivendo, la scelta di sostenere i presidi sanitari, punti di forza del nostro territorio, vuol dire dare il nostro contributo per la sicurezza della comunità.

 La tenuta del nostro sistema sociale ed economico dipende anche dall’azione collettiva di tutte le forze produttive – imprenditori, lavoratori e parti sociali – e dalla nostra capacità di rispondere coesi a questa emergenza”.

Leave a Reply