Torna a parlare grazie ad un software innovativo

Posted On 26 Nov 2015

cerebrolesioni software

 

 

 

 

 

 

 

Aveva perso la parola in seguito ad un aneurisma cerebrale. Ora può tornare a parlare dopo quasi due anni. Tutto questo grazie ad un software innovativo, che permetterà nuovamente ad un ragazzo di 32 anni di esprimersi e riavvicinarsi così ad una vita normale, dopo il trauma subito. Il programma è stato ideato da un team di ricercatori del Centro Puzzle di Torino, presieduto da Marina Zettin. Il caso è il primo in assoluto e conferma anche la tesi secondo la quale anche l’emisfero di destra del cervello sia responsabile del linguaggio.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento