Torna a Torino il festival della Salute pubblica: il 10 settembre al Castello del Valentino


Anaao Assomed Piemonte organizza sabato 10 settembre la seconda edizione del Festival della Sanità Pubblica: dibattiti e musica per la Sanità Pubblica, al Castello del Valentino.

Alle 17 la tavola rotonda “La sanità pubblica ha ancora un futuro?”.

Stefano Simonetti, Esperto di legislazione sanitaria.
Nino Cartabellotta, Presidente Fondazione GIMBE.
Pierino Di Silverio, Segretario Nazionale Anaao Assomed.
Enza Caruso, Docente di Scienze delle Finanze, Università di Perugia.
Roberto Monaco, Segretario Generale Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.
Claudio Lupo, Movimento NO PFAS Veneto – PFAS.land.

Modera: Chiara Rivetti, Segretaria Regionale Anaao Assomed Piemonte.

Ingresso libero.

Alle 21 il concerto – già sold out – di Savana Funk Ft. Willie Peyote, Cisco e Bandabardò.

Perché un Festival Sulla Sanità Pubblica?

Perché l’art.32 della Costituzione tutela il diritto alla salute di tutti i cittadini e per rendere esigibile tale diritto serve una sanità di qualità accessibile a tutti.
Perché i medici, gli infermieri, gli OSS meritano una festa per il lavoro svolto, prima, durante e dopo la pandemia.
Perché per rilanciare la Sanità pubblica è necessario essere consapevoli del suo ruolo di potente fattore di coesione sociale e del suo valore di prezioso bene comune, nella cui difesa impegnare tutte le forze: sanitari, cittadini, movimenti, associazioni.

Sosteniamo e promuoviamo il diritto dei medici a curare, con autonomia e responsabilità, e il diritto dei cittadini a essere curati, senza differenze di reddito o di residenza. Le due cose sono imprescindibili. Con questo evento, vogliamo unire le forze sociali nella difesa del SSN pubblico e universalistico: sanitari, cittadini, movimenti, associazioni.

L’obiettivo è sottolineare l’importanza del Sistema pubblico e universalistico, sempre più a rischio. Crediamo infatti che sia necessario essere insieme, contro ogni tentativo di svalutazione e contro logiche di mercato, pubbliche e private.

Leave a Reply