Valanga sul Gran Paradiso: travolto uno scialpinista, messo in salvo


Dopo la caduta di una valanga sul Gran Paradiso, a 2.900 metri di altitudine, un uomo di 52 anni, biellese, è stato travolto e parzialmente sepolto da una massa di neve nel canale a valle del Col Perdù, nel territorio di Ceresole Reale (Torino).

Lo scialpinista è stato salvato, dopo essere stato estratto da altre persone, grazie all’intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese con il Soccorso Alpino valdostano. Per l’uomo una sospetta frattura a un braccio.
I tecnici del Soccorso Alpino hanno bonificato l’area e verificato che nella valanga non fossero stati coinvolti altri scialpinisti.

Leave a Reply