Giornata contro la violenza sulle donne: gli eventi in programma nel Torinese


Il 25 novembre ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999, in ricordo dell’assassinio delle rivoluzionarie sorelle Mirabal nel 1960.
Qui di seguito gli eventi organizzati in Piemonte nel corso dei mesi di novembre e dicembre:

Fino al 2 dicembre le 8 Case del Quartiere di Torino (Cascina Roccafranca, Casa del Quartiere di San Salvario, +Spazio 4, Bagni di Via Agliè, Casa nel Parco e Barrito) ospitano incontri, laboratori, proiezioni, spettacoli, presentazioni libri, mostre e attività culturali per sensibilizzare sull’argomento.
Fra questi, lo Spazio Donne di Cascina Roccafranca organizza una rassegna in 3 appuntamenti:
Giovedì 17 novembre ore 18: Cinzia Marulli presenta il suo libro Autobiografia del silenzio
Venerdì 25 novembre ore 18, in cui il tema sarà: “Iran: donna, vita, libertà”
Giovedì 1° dicembre ore 18, incontro dal titolo “La violenza contro le donne: uomini che si interrogano e si confrontano”.

Martedì 22 novembre alle 21.00, presso il Palazzo Comunale – Sala Mattei – di Piazza Di Vittorio 1 a Nichelino, inizierà il convegno “Contrasto alla violenza di genere: una rete di servizi per non sentirsi sole”.

Sempre martedì 22 novembre, alle ore 21 la rassegna cinema al Centro Culturale Italo-Arabo Dar Al Hikma, in via Fiochetto 15 a Torino. Vi sarà la proiezione dei seguenti cortometraggi promossa da AICS Torino Aps:
“L’amore che sbrana” di Mariella Bussolati (2014 // 32’), un documentario che analizza il senso di claustrofobia provato dalle vittime partendo dalle loro testimonianze dirette e da quelle degli operatori dei centri antiviolenza.
“Le mura di casa” di Maddalena Merlino (2009 // 4’ 10’’). Un corto di finzione, realizzato quando ancora non si parlava apertamente di femminicidio, ma le donne erano già vittime quotidiane del patriarcato.
“Prenses Model” di Dilan Engin (2018 // 14’), in cui la regista mostra come l’abito da sposa incarni la formazione dell’identità femminile nella società patriarcale.

Il 23 novembre la presentazione organizzata dalla Consulta Femminile Comunale “CAT-CALLING – Le scuole guardano al futuro e contrastano la violenza di genere”. Inizio ore 9.30 presso Palazzo Civico Sala delle Colonne, Piazza Palazzo di Città n°1, Torino.

Venerdì 25 novembre numerose iniziative per la prevenzione della violenza di genere alle quali potrete partecipare a Torino e provincia:

Alle ore 10.00 presso la Sala Rossa, Piazza Palazzo di Città n°1 a Torino l’incontro “Donne ai margini – Le eredità culturali dei luoghi dell’assistenza, dell’esclusione e dell’emarginazione sociale femminile nel secondo Dopoguerra”. Per partecipare telefonare al n. 011.01124012 / 22547 / 23384 o scrivere a: iniziative.istituzionali@comune.torino.it

Alle ore 9.00 presso la Sala Bobbio di Torino, in Via Corte d’Appello n°16, il Seminario: “A SCUOLA DI PREVENZIONE E RISPETTO – Percorsi e attività contro la violenza di genere nelle scuole di Torino”.

Nell’ambito del progetto “Generentola – Decostruiamo gli stereotipi di genere per educare alla parità e al rispetto” gli alunni dell’Istituto Comprensivo Pacchiotti di Torino organizzano una passeggiata per le vie del centro storico, al fine di re-intitolare simbolicamente alcuni luoghi della città a figure femminili attive nello stesso ambito di quelle maschili a cui sono dedicate.

Dalle ore 15 alle ore 18 presso Piazza Facta a Pinerolo, si svolge il presidio informativo e la raccolta fondi a cura delle volontarie del centro Antiviolenza SvoltaDonna. Alle ore 18, presso il Teatro del Lavoro di Pinerolo, verrà presentato il convegno “Non ho detto sì: senza consenso è stupro”. Ingresso libero.

Ad Avigliana, l’assessorato alle Pari opportunità e Politiche giovanili promuove lo spettacolo “Ti amo da morirNe”, scritto, diretto e interpretato da Mena Vasellino. L’accesso è gratuito, prenotarsi dal sito istituzionale del Comune di Avigliana.

Presso Cossano Canavese, in Largo Milite Ignoto, verrà inaugurata alle 10.30 la panchina rossa, con la presenza dei bambini della scuola primaria che leggeranno, insieme all’amministrazione, anche alcune testimonianze di violenza.


Anche a Frossasco l’inaugurazione alle ore 10 della panchina rossa di fronte al Palazzo Municipale, con la partecipazione di 60 ragazzi delle classi terze della Scuola secondaria di I grado.
Per info scrivere a: luciana.genero@comunefrossasco.it

A Giaveno, presso la Chiesa dei Batùalle ore 16.30, con l’intervento di apertura dell’Amministrazione Comunale e degli organizzatori, vi sarà l’inaugurazione della mostra fotografica collettiva “#Sguardodidonna” a cura di PhotoGiaveno, accompagnata da una performance di Arte In Movimento.
La mostra sarà installata fino alle ore 18.30 di venerdì e sabato 26 novembre dalle ore 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30 ad ingresso libero.

Alle 17.15, sempre presso la Chiesa dei Batù di Giaveno, si terrà l’incontro “Il coraggio di rinascere”, una testimonianza di Jessica Carla Nota.

A Monteu da Po, presso il Teatro comunale, avrà luogo alle ore 21 lo spettacolo teatrale con letture e riflessioni.

Numerosi eventi anche nella giornata del 26 novembre:

Alle ore 10.30, da piazza Santa Croce a Torino partirà il corteo in ricordo delle donne vittime di violenza “Non una di meno”. Il percorso proseguirà in piazza San Donato, per sostare poi alla panchina rossa situata di fronte al Municipio, per terminare in Piazza Facta, il tutto accompagnato da letture, canti e riflessioni.

A Pinerolo, alle ore 18.00, a cura di Opificio 121, avrà luogo il Dibattito/Panel dal titolo “Glossario della Violenza”, per dare forme e termini alla violenza e aiutare a riconoscerla.

Ad Alpignano, alle ore 20.30 presso Salone Cruto, al via la tavola rotonda con la partecipazione di:
– Avv. Matilde Chiadò, cassazionista, iscritta all’Albo degli avvocati di Torino sul seguente argomento: ” Gli aiuti dello Stato: Gratuito patrocinio e Fondo vittime”.
– 
Avv. Franca Mina, cassazionista, iscritta all’Albo degli avvocati di Torino, componente del Comitato Pari opportunità, sul seguente argomento: ” La tutela penale delle vittime di violenza .Cosa capita  dopo la denuncia ?”
– 
Dott.ssa Sara Filippi, psicoterapeuta, ” Principi e metodo del Centro Donna”.
– Modera la serata Carmen Taglietto, giornalista de La Valsusa. (Info 011-9682736)

Ad Avigliana, l’associazione di giovani donne Break the silence organizza incontri con gli studenti dell’istituto Galileo Galilei, attraverso il progetto “A scuola di gender equality”. Sempre ad Avigliana, presso l’atrio del supermercato Nova Coop, vi sarà dalle ore 16 un flash mob, organizzato dalle associazioni Break the silence e Cooperativa Csda di Buttigliera Alta, Svolta donna e il Conisa Partecipa Svolta donna Odv, titolare dell’omonimo Centro antiviolenza del territorio, che offre ascolto, accoglienza e supporto alle vittime.

A Settimo Torinese, alle 15.30 si darà avvio al Corteo contro la violenza di genere.
A seguire, un sit-in a cura del Centro antiviolenza “Uscire dal Silenzio”, presso la Sala del Consiglio del Palazzo Comunale.

Il 30 Novembre alle 20.45 presso il Teatro Sant’Anna di Torino si svolgerà lo spettacolo teatrale “Essere Alice”. Diverse performance artistiche e dibattiti riguardanti la violenza, a sostegno del Progetto Alice, Educazione all’Amore.

Giovedì 1° dicembre, dalle ore 09.30 alle 13.00 in Corso Inghilterra n°7 a Torino, vi sarà l’evento “Autori di violenza contro le donne: quali stereotipi e quale realtà?”. Per partecipare in presenza sarà necessario accreditarsi all’indirizzo mail: paritadiritti@cittametropolitana.torino.it, in alternativa si potrà seguire anche online su piattaforma Webex.

Leave a Reply