ContemporaryArt 1180×45

Vitamine C e D sono utili contro il Covid-19?


Si sente spesso parlare di vitamine, soprattutto la C e la D, utili per prevenire o addirittura combattere l’infezione da Covid-19. Facciamo un po’ di chiarezza.

La vitamina C è utile come integratore per stimolare l’attivazione dell’immunità naturale. Quindi può fare bene alla salute, soprattutto nelle stagioni più fredde.

Essendo il Covid un virus, come lo sono quelli dell’influenza, avere il sistema immunitario che funziona al meglio è certamente un aiuto.

La vitamina C deve essere assunta in dosaggio di 1 grammo (1.000 mg), massimo 2 grammi (2.000 mg), al giorno, meglio se in compresse a rilascio graduale.

I multivitaminici sono meno indicati in quanto il dosaggio che contengono di vitamina C non è sufficiente.

Una dieta che comprenda frutta e verdura permette comunque al nostro corpo di assumere le dosi necessarie di vitamina C, senza necessità di integrare con compresse.

La vitamina D mitiga nel nostro corpo i processi infiammatori. Quindi nel caso di infezione da Covid-19 può dare dei benefici. Il dosaggio consigliato di tale vitamina è da 400 UI a un massimo di 2.000 UI al giorno.

Tuttavia, con la bella stagione, l’esposizione di almeno 30 minuti al giorno ai raggi solari di viso, braccia, gambe, garantisce l’apporto giornaliero necessario di vitamina D.

In conclusione non fa assolutamente male integrare la nostra dieta con queste due vitamine, tuttavia ci vengono già fornite da un’alimentazione corretta e da una vita sana, con una regolare attività motoria all’aperto.

Leave a Reply