Atalanta-Torino 3-0: gli orobici travolgono un Toro sgangherato


Il Toro perde nell’ultima giornata di campionato. Juric si congeda nel peggior modo possibile, visto la prestazione quasi nulla della sua squadra che non ha mai impensierito gli avversari. I granata concludono comunque il campionato al nono posto, che potrebbe voler dire Europa se la Fiorentina mercoledì vince la Conference League

Le pagelle di Atalanta-Torino

Gemello 5 – Fa un errore che porta al gol di Lookman. Per il resto non responsabile della disfatta

Tameze 4 – Il Peggiore del Toro. Regala un rigore con un pestone su Lookman e difende male per tutta la partita. Si vede che non è il suo ruolo. Dal 75′ Lovato s.v.

Buongiorno 5 – Anche lui non si salva oggi. Lascia lo spazio necessario a Scamacca per girarsi e segnare l’1-0. In affanno per tutti i novanta minuti.

Masina 5,5 – Come i suoi compagni di reparto, fa fatica a contenere gli attaccanti orobici.

Linetty 5 – Poca incisività e anche pochi recuperi.

Ricci 5 – Inesistente per tutti i novanta minuti.

Ilic 5 – Dovrebbe essere l’uomo in più dei granata ma fa poco e si muove ancora meno. Ancora una prestazione negativa.

Bellanova 6 – Forse il migliore del Toro. Ci prova e corre sulla sua fascia ma non basta. Dal 75′ Lazaro – S.v.

Vojvoda 5 – Si vede poco e difende con difficoltà. Dal 70′ Savva – S.v.

Zapata 5,5 – Forse la sua peggiore partita. Viene servito poco ma sbaglia tanto, sia gli appoggi che i passaggi. Prestazione da dimenticare.

Pellegri 6 – Il migliore del Toro. Lotta e corre. Dal 80′ Sanabria s.v.

Juric 4 – La squadra sembra che non voglia vincere. Remissiva e con poca grinta. Brutta conclusione dei tre anni in granata.

Le dichiarazioni di Juric

L’ultima conferenza stampa di Juric si apre facendo i complimenti all’avversario ed evidenziando la loro superiorità tecnica: “La differenza tra le due squadre è enorme, anche per quello che hanno dimostrato loro in Europa. Tanti ragazzi sono arrivati alla frutta, mancavano tantissimi giocatori, non è facile sostituirli, ma bisogna dare anche dare meriti all’Atalanta. Oggi erano nettamente superiori”.

E chiude parlando del bilancio di questi tre anni in granata: “Per me il triennio è stato fantastico. Rischiamo di andare in Europa partendo dal diciassettesimo posto, devo ringraziare tutti i ragazzi, sono stati veramente bravi. Do un voto altissimo. Mercoledì avevamo voglia di trovarci, ma c’è gente che andrà in nazionale, vedremo con calma”.

Leave a Reply