ContemporaryArt 1180×45

Da dimenticare…in cantina

Home Food Da dimenticare…in cantina

barbaresco-tappi-150x150 <strong>Da dimenticare...in cantina</strong>

Dai Marchesi di Gresy un esempio di come si fa invecchiare un vino. Sabato vi abbiamo parlato dei Barbaresco 2005. Alcuni produttori presentano i loro cru migliori in ritardo di un anno, come nel caso delle Tenute Cisa Asinari Marchesi di Gresy. Dei Marchesi abbiamo recensito il cru Martinenga 2005, ma il meglio arriva con due cru del 2004. Il Gaiun ha un naso spettacolare, con frutta rossa e spezie in evidenza. In bocca è bello rotondo. Il Camp Gros è persino superiore, con naso molto floreale, è pulito ed elegante e perfetto nella parte gustativa. A nostro avviso sono entrambi superiori a tutti i Barbaresco 2005 assaggiati finora, a dimostrazione che il millesimo 2004 ha una marcia in più. Ma la sorpresa non è finita. Sono due cru che possono invecchiare alla grande. Lo dimostrano gli assaggi delle annate 1998 del Camp Gros e del 1996 del Gaiun. Il primo ha ancora oggi una spalla acida incredibile, tannini fini e grande rotondità. Del secondo ci è rimasto impresso il grande impatto olfattivo, con frutti rossi e note mentolate e di liquirizia, per poi proseguire con una bocca perfetta. Tutti vini al di sopra della soglia dei 90/100. Bravi!
 
 

 

Leave a Reply