Ecco Zighidà 25, il grande ritorno sotto i riflettori degli Statuto

Home Spettacolo Ecco Zighidà 25, il grande ritorno sotto i riflettori degli Statuto

18194965_1756055347950192_3680496376986727965_n-1-300x217 Ecco Zighidà 25, il grande ritorno sotto i riflettori degli Statuto

I grandi successi della musica italiana non muoiono mai. Ed ecco l’uscita del disco Zighidà 25, versione rimasterizzata dell’album degli Statuto, una realtà unica nel panorama della musica italiana, che con il loro suggestivo stile mod, la loro immediatezza e sfrontatezza nei testi, spesso ironici o sarcastici, tornano alla ribalta. Zighidà fu infatti il terzo album musicale del gruppo, realizzato 25 anni fa. Uscito dopo la partecipazione della band torinese al Festival di Sanremo 1992 è stato in grado di raggiungere la Top 30 dei dischi venduti, trainata dal singolo “Abbiamo vinto il Festival di Sanremo”, brano utilizzato anche per la partecipazione alla kermesse canora sanremese. Il disco contiene 15 brani tra cui una cover, quattro inediti e nove rifacimenti di vecchie canzoni del gruppo. Da questo album verranno estratti tre singoli: oltre ad Abbiamo vinto il Festival di Sanremo, vennero pubblicati anche Piera e Qui Non C’è il Mare, dai quali verranno realizzati altrettanti videoclip. Proprio quest’ultimo brano, nella rimasterizzazione del 2017 (25 anni dopo il primo album) di Zighidà, ha annoverato anche la partecipazione di Caparezza alla parte rap.

Grande entusiasmo per gli Statuto, con Oskar che ai microfoni di Orlando Ferraris di Zipnews presenta Zighidà 25: «I mod ci sono ancora e non li abbiamo inventati noi, ma in Piazza Statuto abbiamo ancora la fortuna di avere mods di tutte le età. Zighidà è il nostro album con tutti i brani rimasterizzati e innovati per tornare alla ribalta 25 anni dopo la prima volta». Sul momento della musica a Torino, Oskar spiega: «La creatività musicale di una città come Torino è rimasta tale. Nonostante la crisi, la vena creativa di questa meravigliosa città non è cambiata e il fermento per la musica è ancora tanto. Gli spazi per suonare, a differenza di altri posti in Italia, sono rimaste e i giovani hanno ancora la possibilità di inventare e innovare».

Oskar degli Statuto parteciperà alla Partita del Cuore, in programma allo Juventus Stadium il prossimo 30 maggio. E, proprio in merito all’imminente appuntamento, il cantante racconta: «Ho giocato sette anni nelle giovanili del Toro, non ho più 20 anni ma qualche abilità calcistica di quel periodo è rimasta. Il piede, la voglia e la felicità di partecipare alla partita del Cuore è enorme. La cosa più importante è lo sfondo solidale dell’iniziativa: sarà un ambiente di festa, ma allo stesso tempo faremo la giusta azione. La ricerca è un ottimo motivo per poter partecipare e assistere a questa partita, facendo un importante gesto di solidarietà. Torino, come città, si sta reinventando: meno industriale e molto più accogliente per il turismo. I torinesi hanno fatto di necessità virtù».

Leave a Reply