ContemporaryArt 1180×45

Emergenza Coronavirus, il Sermig in prima linea per i più bisognosi


“Noi abbiamo deciso che, con fatica ma con speranza, avremmo lasciato aperta la porta – dice Ernesto Olivero, fondatore del Sermig – Volevamo che queste persone avessero un approdo concreto in una casa concreta: una casa di speranza”.

L’Arsenale della Pace di Torino da inizio emergenza è in prima linea: ha accolto oltre 200 persone bisognose e sta fornendo cibo e medicinali a circa 600 famiglie.

Un impegno molto gravoso sia dal punto di vista umano che economico. Per continuare ad accogliere i più poveri rispettando le norme di sicurezza anti-contagio, infatti, il Sermig insieme a tutti gli altri Arsenali nel mondo ha attivato una raccolta fondi.

Per chi volesse sostenere l’opera del Sermig con un’offerta che è deducibile o detraibile: c/c intestato Associazione CENTRO COME NOI S. PERTINI – ORGANIZZAZIONE SERMIG di VOLONTARIATO; Iban IT42X0306909606100000003763, con la causale ‘Emergenza Covid-19.

Leave a Reply