Kaplja e Nekaj di Podversic in degustazione alla Banca del Vino


Mercoledì 17 novembre nelle cantine storiche dell’Agenzia di Pollenzo Damijan Podversic presenta cinque delle sue originali creazioni.

Pochi passi a nord ovest di Gorizia e a sud di San Floriano del Collio, una manciata di chilometri dal confine con la Slovenia. Qui, sulle pendici del monte Calvario, ci sono le vigne di Damijan Podversic. I suoi vini non si fregiano della pregiata DOC del Collio goriziano, ma più semplicemente dell’indicazione geografica territoriale Venezia Giulia. Ma tutto questo non importa, perché vi stupiranno e vi faranno discutere, commentare, imparare.

Damijan è un viticoltore attento all’ambiente, al punto da aver appena inaugurato una nuova cantina che ha le caratteristiche della funzionalità e della sostenibilità. I suoi vini sono un piccolo capolavoro di ricerca e di sperimentazione. Fermentano in tini troncoconici con lunghe macerazioni sulle bucce, per poi affinare fino a tre anni nelle botti di rovere da 20-30hl prima di venire imbottigliati. Senza filtrazioni e spesso con la botritizzazione delle uve, sono vini da bere ad una temperatura più alta di quella di un normale bianco.

Nel corso della serata alla Banca del Vino a Pollenzo, moderata da Fabrizio Gallino, saranno in degustazione cinque perle del suo repertorio: i tre monovitigni Ribolla Gialla, Malvasia e Nekaj (il Tocai friulano della vicina Slovenia); i due uvaggi di differenti varietà Kaplja (Chardonnay, Nekaj e Malvasia nel blend) e Prelit (da uve Merlot, con il 30% di Cabernet Sauvignon).

Inizio alle ore 19.00. Costo €25, prezzi ridotti per soci Slow Food, Fisar, studenti UNISG e soci della Banca.

Informazioni e prenotazioni: 0172 458418 – info@bancadelvino.it

Fabrizio Bellone

Leave a Reply