La Nuova 600e Abarth, la scorpionissima elettrica

600e Abarth

Presentata la prima immagine della nuova Abarth. Si tratta della 600. A distanza di tanti anni, la casa automobilistica sportiva mette le mani su una vettura diversa dalla 500. E il risultato è decisamente inaspettato

600e Abarth, definita la Scorpionissima

Prodotta in edizione limitata in 1.949 unità, la nuova abarth è stata definita Scorpionissima. Ciò richiama il simbolo storico della casa, ma anche la potenza di questa nuova auto: senza precedenti. Dotata di 240 CV, la Nuova Abarth 600e Scorpionissima è tra le auto elettriche più potenti in circolazione. Non c’è mai stata un’Abarth di produzione in serie più potente. Sarà dotata di un differenziale limitato autobloccante che garantisce un’ottima stabilità di guida, una trazione e un handling eccellenti, grazie anche alla collaborazione di professionisti che lavorano nel mondo della Formula E.

La 600e Abarth verrà presentata fra pochi giorni a Milano e il suo colore di lancio sarà l’ Hypnotic Purple, il colore ispirato all’effetto ipnotico post-puntura, che ne sottolinea l’aggressività. Inoltre, come si nota dall’immagine è presente uno spoiler posteriore aerodinamico, progettato per massimizzare le prestazioni. In più, è caratterizzata da ruote di grandi dimensioni, dal profilo ribassato e da cerchi da 20 pollici progettati per ospitare un impianto frenante maggiorato. Proprio per questo la Nuova Abarth 600e Scorpionissima sarà accompagnata da un certificato di autenticità. 

Abarth, un ritorno in grande stile

Già qualche mese fa era uscita la 500e Abarth. E questo segnava l’importante ritorno di questa casa sportiva nella produzione di auto. Una produzione partita negli anni ’50 grazie a Carlo Abarth e alla sua officina. Per tutta la storia Abarth non ha mai creato vetture da zero, ma ha sempre potenziato e modificato auto già esistenti. E cosi continuerà a fare, come con la 600e. Abbiamo visto il loro lavoro sulle Fiat, sulle Alfa Romeo e anche, per i pochi che se lo ricordano, sulle Autobianchi. Grazie a 600e riparte la storia di Abarth. Questa volta con l’elettrico.

Leave a Reply