Le “Zone 30” migliorano la sicurezza stradale, ma, rassicura Lo Russo, Torino non sarà mai una città tutta a 30 all’ora. La puntata del 23 gennaio di “Tuttocittà. Il Sindaco in diretta”


Seconda puntata del 2024 di “Tuttocittà. Il Sindaco in diretta”, martedì 23 gennaio, una trasmissione radiofonia realizzata da Zip e condotta dal giornalista Orlando Ferraris, in diretta ogni martedì mattina, alle 9, su Radio Gtt, Radio Zip e, da quest’anno, sulle frequenze di ToRadio, che si può ascoltare in FM 88.5 DAB+ e dal sito https://toradio.it.

Stefano Lo Russo rassicura i cittadini che la città non sarà trasformata tutta in una zona a 30 all’ora: “Per Torino le Zone 30 sono un approccio pragmatico, che deve conciliare le esigenze di sicurezza di pedoni, ciclisti, automobilisti con le giuste esigenze di mobilità. Le Zone 30 all’ora diminuiscono gli incidenti stradali ma vanno valutate zona per zona, ampliandole sicuramente dove è possibile”.

Mobilità pubblica che Torino sta incrementando esponenzialmente, con il collegamento Porta Susa-Caselle e proseguimento Ceres, da un lato, e Alba-Fossano dall’altro e la nuova realizzazione della linea 2 della metro cittadina.

“Stiamo predisponendo la gara sulla tecnologia della metro 2, che andrà ad unire San Mauro con Mirafiori. Abbiamo chiesto nel recente incontro con il ministro Salvini nuovi treni per la linea 1, perché la linea è stata potenziata e le tecnologie vanno avanti”.

Taglia corto sulla polemica malfunzionamento delle scale mobili in molte stazioni della metro: “Questa è una priorità che come Città abbiamo chiesto a Gtt. Le scale mobili devono funzionare! Stiamo mettendo più risorse sulla manutenzione della metro”, risorse che erano venute meno negli anni passati.

Un’ascoltatore pone l’attenzione sull’intelligenza artificiale e Lo Russo spiega che a Torino, in collaborazione con il Politecnico, si sta lavorando per una città digitalizzata: “Per esempio, stiamo calcolando la superficie delle strisce pedonali per migliorarne la manutenzione”.

Un’altra ascoltatrice mette l’accento sulla criminalità e lo spaccio: “L’operazione ‘Strade Sicure’ in Barriera di Milano va nella direzione di controllare il territorio e combattere lo spaccio”.

Un’ultimo ragionamento, il Sindaco lo fa sui recenti dati sull’aumento degli anziani a Torino e l’immigrazione: “Torino è una città da sempre di immigrazione, a fine Ottocento dai comuni limitrofi, al Novecento dalle Langhe, al Veneto, al Meridione, a oggi i paesi dell’Est e dell’Africa… questa è una risorsa e va gestita”.

Il Sindaco rimarca lo Ius Scholae, suo cavallo di battaglia, “Dare la cittadinanza ai tanti bambini nella scuole – a Torino uno su quattro nella scuola pubblica non è cittadino italiano – garantirebbe un grande lavoro di integrazione per tutti”.

Vuoi chiedere qualcosa o segnalare una questione direttamente al Sindaco di Torino, Stefano Lo Russo? Domande o suggerimenti si devono scrivere via mail a redazione@zipnews.it oppure con un con messaggio WhatsApp al numero 353/3711616, prima o durante la diretta stessa.

La prossima puntata sarà martedì 30 gennaio, sempre alle 9, in diretta su ToRadio, RadioGtt, Radio Zip.

Leave a Reply