ContemporaryArt 1180×45

Nati per leggere: oggi al Salone la premiazione

Home Cronaca Altre Province Nati per leggere: oggi al Salone la premiazione

premio-nati-per-leggere-300x265 Nati per leggere: oggi al Salone la premiazioneL’autore, artista e illustratore Gek Tessaro e lo scrittore americano, vignettista e Premio Pulitzer Jules Feiffer, insieme con la Biblioteca civica di Cuneo e la pediatra Elena Cappellani (Pg), sono i vincitori della seconda edizione del Premio nazionale Nati per Leggere, che sostiene i migliori libri, progetti editoriali e progetti di promozione alla lettura per bambini da zero a sei anni. Menzioni speciali vanno alla collana Ullallà della casa editrice Emme, alla Regione Friuli Venezia Giulia e alla Regione Puglia. Ricevono il Premio lunedì 16 maggio, alle ore 16, all’Arena del Bookstock Village del Salone Internazionale del Libro di Torino. I vincitori sono stati decretati dalla giuria presieduta da Rita Valentino Merletti (studiosa di letteratura per l’infanzia) e formata da esperti di letteratura infantile, pedagogisti, bibliotecari, educatori, pediatri, librai e membri del coordinamento di Nati per Leggere. Per la sezione Nascere con i Libri (miglior libro per bambini 6-36 mesi) il Premio va Gek Tessaro con il libro “Il fatto è” (Lapis, 2010). Nato a Verona nel 1957, illustratore e artista, Gek Tessaro ha realizzato un divertito omaggio al desiderio di libertà di ogni bambino, in cui utilizzando il simpatico personaggio di un anatroccolo ostinato e avvalendosi di una grafica fatta di collage a colori forti, rassicura i più piccoli sul loro diritto a prendersi i propri tempi nel processo di crescita.
Per la sezione Crescere con i Libri vince Jules Feiffer con l’albo “Abbaia, George!” (Salani, 2010). Si tratta di una storia molto divertente, scritta e illustrata con grande eleganza, in cui una cagnetta tenta di insegnare ad abbaiare al suo cucciolo. Il compito si rivela più impegnativo del previsto in quanto il cucciolo non vuol saperne di rispondere a tono e mette in luce una personalità sorprendente e tutt’altro che arrendevole. La sezione quest’anno era dedicata al miglior libro per bambini tra i 3 e i 6 anni, relativo al tema “Libri per ridere: l’umorismo nei libri per bambini”. Il giudizio della giuria ha coinciso con la valutazione espressa dai bambini di Torino, Bologna e Roma a cui il libro è stato presentato e letto ad alta voce nelle scuole dell’infanzia e nelle biblioteche. Per la sezione Reti di Libri (miglior progetto di promozione della lettura rivolto ai bambini 0-5 anni) ottiene il riconoscimento la Biblioteca civica di Cuneo del Sistema Bibliotecario Cuneese. Ha meritato il Premio per aver saputo coinvolgere 25 Comuni del territorio con le loro biblioteche, l’azienda sanitaria ospedaliera Santa Croce e Carle e l’Asl Cn-1 in numerose iniziative di diffusione della lettura ai piccoli, come: donazione di libri, laboratori di lettura, spettacoli teatrali, manifestazioni culturali, feste in biblioteca, corsi di formazione, seminari e convegni per genitori, operatori sanitari, educatori. L’impegno profuso ha consentito di raggiungere bacino di 144.000 abitanti, di cui circa 8.700 bambini fino a sei anni. Per la sezione Pasquale Causa (intitolata al pediatra scomparso nel 2008, particolarmente impegnato a promuovere la lettura ad alta voce presso le famiglie) vince Elena Cappellani. Pediatra di famiglia a Tuoro e Passignano sul Trasimeno (Perugia), la candidatura di Elena Cappellani è stata presentata dalle mamme, per il suo impegno a incoraggiare la pratica della lettura ai bambini sia nel suo ambulatorio sia coinvolgendo famiglie, biblioteche, associazioni e realtà locali anche dei Comuni vicini, in un territorio precedentemente privo di progetti di lettura per la prima infanzia.
Menzioni speciali vanno a:
– collana Ullallà della casa editrice Emme, per l’eccellenza grafica e l’accuratezza dei testi (per la sezione Nascere con i libri);
– Regione Friuli Venezia Giulia e Regione Puglia, per l’ampiezza e la complessità dei progetti di promozione della lettura per la prima infanzia su tutto il territorio regionale (per la sezione Reti di Libri).
La cerimonia di premiazione è preceduta alle 15, sempre all’Arena, dalla presentazione del nuovo catalogo delle edizioni speciali Nati per Leggere, che include titoli per bambini da 0 a 6 anni. Intervengono Giovanna Malgaroli (Centro per la salute del bambino di Trieste) e Rita Valentino Merletti. Il catalogo propone e recensisce ventotto libri, di cui tre a carattere musicale inseriti nel progetto Nati per la Musica e fornisce indicazioni essenziali su come scegliere i libri per bambini. In distribuzione gratuita presso lo stand Nati per Leggere al Salone Internazionale del libro di Torino, il catalogo è rivolto in particolare ai promotori locali dei progetti Nati per Leggere e Nati per la Musica. Al Premio si affianca il Laboratorio Nati per Leggere, attivo anche oggi nell’omonimo spazio al Bookstock Village. Il Laboratorio è curato dalla Regione Piemonte in collaborazione con le Biblioteche Civiche e Iter (Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile). Propone un ricco programma di letture per bambini in età prescolare: una scelta fra le Fiabe italiane raccolte da Italo Calvino; letture dei libri vincitori delle sezioni Libri in cantiere, Nascere con i Libri e Crescere con i libri 2010; fiabe da tutto il mondo per raccontare le diversità culturali; letture dei libri finalisti della sezione Crescere con i libri 2011; tante storie e filastrocche per addormentarsi tranquilli, per ridere, per scacciare le paure e per coccolarsi. Sul sito www.natiperleggere.it alla sezione News è possibile scaricare gli atti del convegno internazionale “Come la lettura sviluppa la mente. Dieci anni di Nati per Leggere: riflessioni e prospettive”, che si è tenuto nel 2010 in occasione della I edizione del Premio. Rivolto a editori, bibliotecari, insegnanti, librai, educatori, pediatri ed enti locali, il Premio Nazionale Nati per Leggere è istituito e sostenuto dalla Regione Piemonte e organizzato in collaborazione con la Città di Torino (con Iter e Biblioteche Civiche Torinesi), la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura (che ogni anno promuove il Salone Internazionale del Libro di Torino) e il Coordinamento nazionale del progetto Nati per Leggere (sostenuto dall’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la salute del bambino Onlus). Il Premio, che vanta il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di Ibby Italia, ha ottenuto, come per la sua prima edizione, la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Leave a Reply