Prosegue protesta forconi, presidi a Torino

Home Top news Prosegue protesta forconi, presidi a Torino

IMG_5872120741412 Prosegue protesta forconi, presidi a TorinoLa protesta dei “forconi”, assicurano gli organizzatori, andrà avanti a oltranza nei prossimi giorni a partire dai tre presidi in piazza Castello, piazza Pitagora e piazza Derna. Tutti i mercati sono chiusi anche oggi, mentre i negozi, compresi quelli del centro, sono stati costretti ieri a suon di minacce, e in qualche caso anche spintoni, ad abbassare le saracinesche. I blocchi stanno congestionando piazza Statuto. In piazza Castello si sono radunate migliaia di persone davanti alla Regione. Sono per la maggior parte studenti, cantano l’inno nazionale e sventolano tricolori. È saltato l’incontro del prefetto con i commercianti. La polizia è schierata ma non ci sono disordini. I mercati della città sono chiusi. Presidi di protesta si stanno formando davanti ai supermercati della grande distribuzione, come Carrefour e Auchan. I manifestanti protestano perché i punti vendita non hanno aderito allo sciopero dei forconi, restando regolarmente aperti. La tangenziale è interamente percorribile, mentre piccoli presidi si sono formati fuori dallo svincolo Collegno-Pianezza, sulla circonvallazione di Avigliana e su quella di Pinerolo, con rallentamenti e disagi per il traffico con trattori e camion che viaggiano a passo d’uomo. Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte è “blindato” per la protesta Fiom e M5S. L’edificio è presidiato dalla polizia mentre davanti va in scena la protesta dei metalmeccanici. Presenti anche 300 studenti.

Leave a Reply