ContemporaryArt 1180×45

Terremoto: domenica spaghettata solidale a Torino, è già polemica

Home Top news Terremoto: domenica spaghettata solidale a Torino, è già polemica

wpid-Piazza-san-carlo-300x224 Terremoto: domenica spaghettata solidale a Torino, è già polemicaA poche ore dal terremoto che ha colpito diversi paesi tra Marche, Lazio e Abruzzo, sono già diverse le polemiche scoppiate intorno a diversi temi (tra queste quella riguardante la collocazione delle centinaia di persone rimaste senza casa).
L’ultima contestazione, che in questo casa investe il nostro territorio, è relativa all’iniziativa che si svolgerà in piazza San Carlo a Torino questa domenica: una spaghettata all’amatriciana promossa dalla Protezione Civile per raccogliere fondi in sostegno alle zone terremotate. Dalle 12 alle 21 all’appuntamento sostenuto dalla sindaca Chiara Appendino, che sarà presente insieme agli assessori, potranno partecipare tutte le famiglie desiderose di dare un aiuto alle tante vittime del sisma.
Un’idea che rispecchia la solidarietà italiana che però non è piaciuta a tutti, in particolare ad alcuni esponenti del Pd. Il capogruppo dei democratici in Consiglio comunale Stefano Lo Russo ha affermato che questa è una iniziativa che “si commenta da sola”; per lui sarebbe meglio che i Consiglieri comunali devolvessero in modo simbolico il gettone di presenza del primo consiglio comunale di settembre alle vittime del terremoto.
La Appendino però ci tiene a precisare che ad organizzare non è stata la Città e neanche il Movimento 5 Stelle ma la Protezione Civile: “La lodevole iniziativa della spaghettata – scrive la Sindaca di Torino su Twitter – non è né mia né del Comune ma della Protezione Civile, che avrà tutto il nostro supporto”.
Non mancano anche le polemiche dei vegetariani per la mega spaghettata: nel sugo tipico di Amatrice c’è il guanciale e questo proprio non va giù a chi non mangia carne. La risposta dei grillini su Facebook: “E’ prevista anche una pasta per chi è vegano”.

Leave a Reply