Toro, ancora una rimonta: solo un punto a Napoli. Granata ultimi da soli


Ancora un destino beffardo per il Torino, che a lungo s’illude di espugnare il Diego Armando Maradona per la prima volta da quando si chiama così, ma subisce poi nel recupero il pareggio da parte di un Napoli apparso in difficoltà per tutto il corso della partita.

Primo tempo bloccato e molto avaro di occasioni. Di fronte a un Napoli dalla fase offensiva particolarmente difficoltosa, il Toro prende progressivamente l’iniziativa e al 56′ passa in vantaggio con Izzo (napoletano doc), che centra il bersaglio con una girata sporca di piede sugli sviluppi di un corner.

Anche di fronte allo svantaggio, i partenopei impiegano più di venti minuti per scuotersi e far registrare la loro prima vera e propria palla gol. Al 78′, Zielinski si mangia letteralmente il gol del pareggio regalando la palla a Sirigu da favorevolissima posizione.

Al 85′, un pericolosissimo diagonale di Belotti viene ben neutralizzato da Meret. Dopo lo scampato pericolo, il Napoli si getta nell’assalto finale e, al secondo sei minuti di recupero, Lorenzo Insigne centra il bersaglio con un tocco di precisione dalla propria posizione preferita.

Statistiche alla mano, sono ben 23 i punti persi dal Torino in virtù delle numerosissime rimonte subite dopo essere passato per primo in vantaggio. Una statistica che rischia ormai di trasformarsi in un’autentica psicosi, tale da cancellare le positive indicazioni di gioco emerse questa sera, peraltro al cospetto di un Napoli che non per caso ha sfiorato la propria terza sconfitta consecutiva.

L’ennesima beffa subita dal Torino ha oltretutto come tristissima conseguenza l’ultimo posto solitario in classifica, viste le vittorie in questo turno da parte di Crotone e Genoa.

Leave a Reply