Primi profughi in fuga dalla guerra a Borgosesia, sono due mamme con i loro figli


Questa mattina a Borgosesia, in provincia di Vercelli, sono stati accolti i primi rifugiati arrivati dall’Ucraina in guerra.

A riferirlo, in una nota, il sindaco Paolo Tiramani, insieme con il vice Fabrizio Bonaccio e il consigliere ai Servizi sociali Francesco Nunziata.

“E’ stato commovente accogliere in municipio queste persone, di grandissima dignità – sottolinea Tiramani -; non hanno chiesto nulla di materiale, ma solo un’assistenza per avere quanto prima riconosciuto lo status di rifugiati. Siamo già al lavoro per fare i documenti, che garantiranno loro un permesso di soggiorno e la protezione internazionale”.

Le due mamme con i loro bambini di 11 e 15 anni e un altro ragazzino di 11 sono fuggite in auto attraverso l’Ungheria. Sono partite dalla città di Ivano Frankivsk, dove l’aeroporto, a pochi chilometri dalle loro case, è stato attaccato dai russi.

Leave a Reply